AVVOCATO ICOD DE LOS VINOS

AVVOCATO ICOD DE LOS VINOS

-BM PRODUCTIONS -SERVIZI ALLE IMPRESE DI TENERIFE- Acquista il tuo spazio pubblicitario oppure compila il forum per info e sarete richiamati da un nostro referente di zona. info@serviciosentenerife1.es

VENDIAMO SPAZI PUBBLICITARI NELLA PRIMA PAGINA
DI GOOGLE TENERIFE SPAGNA.

 CENTINAIA DI CONCETTI CHIAVE (KEYWORDS) DI LAVORI E SERVIZI
DEDICATI ALLE PICCOLE E MEDIE AZIENDE DEL TERRITORIO.
POSIZIONAMENTO IN 32 COMUNI
DI TENERIFE. 

SE VUOI FARTI TROVARE
E VUOI LAVORARE 

QUESTO METODO EFFICACE
TI AIUTERA’ AD ESSERE
CONTATTATO 

DA MOLTI CLIENTI. 

FATTI TROVARE
GRAZIE ALLA BM PRODUCTIONS

 

ACQUISTA IL TUO SPAZIO PUBBLICITARIO CON SOLO 1 €.

COMPILA IL FORUM

E SARAI CONTATTATO DA UN NOSTRO AGENTE DI ZONA.

A BREVE POTRAI ACQUISTARE DIRETTAMENTE
NELLA NOSTRA PIATTAFORMA E-COMMERCE.

Ho letto la Private Policy nella sezione dedicata in questo sito web e Autorizzo al trattamento dei dati come da Policy

 

avvocato ICOD DE LOS VINOS (al femminile avvocata o avvocatessa; il più delle volte usato al maschile anche per riferirsi alle donne, data la neutralità della professione rispetto al sesso di chi la esercita[1]; dal latino advocatus AVVOCATO ICOD DE LOS VINOS propriamente participio passato di advocare, “chiamare presso”, nel latino imperiale “chiamare a propria difesa”, e con uso assoluto “assumere un avvocato”[2]) è un professionista che svolge attività di assistenza, consulenza giuridica e rappresentanza legale a favore di una parte.

Indice AVVOCATO ICOD DE LOS VINOS

 La professione di avvocato era molto ambita per le implicazioni che aveva in campo politico e molti celebri personaggi, come AVVOCATO ICOD DE LOS VINOS  Quinto Ortensio OrtaloMarco Tullio Cicerone, si distinsero nelle aule dei tribunali. 

L’avvocato ICOD DE LOS VINOS Azzecca-garbugli nell’illustrazione di Francesco Gonin a I promessi sposi di Manzoni

AVVOCATO VILAFLOR La lex Cincia del 204 a.C. si occupò delle parcelle degli avvocati, stabilendo che nessun avvocato potesse ricevere doni prima di trattare una causa, probabilmente con lo scopo di evitare che il costo delle prestazioni forensi divenisse eccessivo per i ceti più poveri. Ai tempi di Augusto la lex Cincia de donis et muneribus fu confermata da un senatusconsultus e venne introdotta una sanzione – per l’avvocato – pari a quattro volte la somma ricevuta in dono[3]. La legge fu modificata nuovamente sotto Claudio, introducendo l’autorizzazione – per l’avvocato – a ricevere 10.000 sesterzi; nel caso di superamento di tale somma, l’avvocato avrebbe potuto essere processato per concussione (repetundarum)[4]. Ai tempi di Traiano venne stabilito che tale somma poteva essere pagata solo alla fine della causa[5].

Oltre l’advocatus, i soggetti dell’ordine forense erano, secondo il diritto romano:

il giureconsultoIuriconsultus (colui che è stato consultato in materia di diritto). Era l’esperto del diritto, cioè il giurista; non teneva le orazioni. Era il soggetto da cui si recavano le parti; il giurista diceva questa frase: “Narrami il fatto e ti darò il diritto” (Da mihi factum dabo tibi ius). Essi godevano di un diritto molto importante, lo Ius Publice Respondendi:cioè le soluzioni da loro date ai quesiti che venivano proposti erano considerate fonte di diritto . Ancora oggi con il termine “giureconsulti” o “giuristi” ci si riferisce gli esperti del diritto, ma il termine è passato a indicare precipuamente i professori universitari delle Facoltà universitarie di giurisprudenza. I più famosi nella Roma antica furono PaoloGaioModestinoPapiniano ed Eneo Domizio Ulpiano.

l’oratore: era colui che parlava nel processo, ma era necessaria la presenza del cliens (cliente), il titolare del diritto, dato che l’oratore non godeva della rappresentanza processuale. Inoltre l’oratore assisteva il cliente e non lo rappresentava;

il procuratore: è colui che agisce in nome e per conto di un soggetto, stipulando atti giuridici che vanno a incidere nella sfera giuridica di quel soggetto che gli ha conferito la procura. Questa è una definizione moderna, ma il procuratore era già presente anche a Roma;

l’advocatus: generalmente amico influente dei politici o dei familiari del cliente che si trovavano intorno lui, potendo essere anche più di una persona contemporaneamente.

Medioevo[modifica | modifica wikitesto]

Le leggi barbare, i capitolari di Carlo Magno e gli altri documenti che seguirono l’invasione, attestano che le funzioni di avvocato, continuarono a essere esercitate da molti d’origine gallica. Quelli che le svolgevano erano ad esempio chiamati advocatitutoresactorescausidiciclamatores.
Solo nel XIII secolo, con l’avvento di Luigi IX sul trono di Francia, la professione iniziò ad avere una certa disciplina giuridica.

All’epoca, nonostante ci fossero avvocati presso tutti i tribunali, avvocati ufficiali, del parlamento, del prevosto di Parigi, della giustizia delle signorie, ecc. ancora oggi non sono certe le condizioni in base alle quali si potesse essere definito avvocato. Philippe de Rémi ci dice solo che il balivo aveva il diritto di escludere dal suo tribunale gli individui che vi si presentavano senza avere le caratteristiche richieste dall’esercizio dell’avvocatura. Di più, un’ordinanza di Filippo il Bello, del 23 aprile 1299, ci conferma nella convinzione con queste parole: ad patrocinandum excommunicatos non recepiatis.

Gli ecclesiastici furono dapprima i soli avvocati, ma i laici fecero loro ben presto una indubbia concorrenza e finì che molti di loro rinunciarono sempre di più a questa professione, fino al Concilio Lateranense III, che vietò ai preti di esercitare ogni funzione giudiziaria presso i tribunali laici. Filippo il Bello creò in favore degli avvocati un ordine di cavalleria delle leggi, accordando loro tutti i diritti e tutte le distinzioni della cavalleria armata, sostituendo il titolo di maestro a quello di messere e monsignore.

Un editto del 1299 difendeva il diritto di scegliere e vendere i libri degli avvocati.[senza fonte] Diverse ordinanze di Luigi IX di FranciaFilippo III di FranciaFilippo IV di Francia, invitavano gli avvocati alla cortesia, alla veracità, al disinteresse e, alla loro nomina, essi giuravano di osservare queste prescrizioni. Nessun avvocato che si fosse interessato di un affare poteva mai abbandonarlo.

Un’ordinanza di Filippo l’Ardito, pubblicata a Parigi il 23 ottobre 1274, prescriveva agli avvocati di giurare sui santi evangeli, che non si sarebbero presi in carico che cause giuste, e che avrebbero subito abbandonato quelle che avessero scoperto essere malvagie e cattive.

Ordina inoltre che gli avvocati i quali non avessero prestato questo giuramento, fossero interdetti da ogni attività legata alla loro professione finché non l’avessero fatto. Gli onorari erano fissati da ordinanze e proporzionali all’importanza del processo e all’abilità dell’avvocato, ma non potevano in alcun modo superare la somma di trenta tornesi. In caso di contestazioni decideva il giudice.
Gli avvocati avevano la barba rasa, la capigliatura lunga, che cadeva sulle spalle e sulla fronte. Parlavano coverto, ovvero in gergo stretto tra loro. Il loro modo di abbigliarsi non aveva nulla di particolare.[senza fonte] Quando a seguito di una disputa giudiziaria seguiva un duello, essi accompagnavano sul terreno scelto per la sfida i loro clienti e li aiutavano, sia dando loro consigli, sia unendosi a loro per duellare.

Philippe de Rémi, nel capitolo V del suo libro in cui tratta degli avvocati.

AVVOCATO ci dà numerose e interessanti notizie su di loro e c’informa, per esempio, che esistevano avvocati patrocinanti e avvocati che potevano solo dare consigli legali ai propri clienti. I primi, che sarebbero poi gli antichi avvocati, portavano una lunga sottana nera ricoperta da un mantello rosso scarlatto, foderato d’ermellino, rigonfio sui lati e trattenuto, sul petto da un grosso fermaglio o da una spilla.[non chiaro]

I secondi avevano sempre la sottana nera, ma vi portavano sopra un mantello bianco, tenevano i capelli tagliati corti e portavano un copricapo. Non erano soltanto nobili, formavano un ordine nel quale venivano scelti i membri dell’amministrazione giudiziaria e del parlamento. Si era ammessi al giuramento, dietro la presentazione di un membro anziano, dopo due esami, uno di capacità.
l’altro di moralità, e nell’ordine dopo qualche anno di frequentazione delle udienze in qualità di uditore esterno.

Ciascun avvocato era posto sotto la sorveglianza dei suoi colleghi e dei giudici che avevano su di lui il diritto di rimostranza e che potevano anche decretarne l’espulsione. Gli onorari erano ancora fissi come in precedenza. Fu in questo secolo che gli avvocati misero in vigore, in Francia la legge salica.
AVVOCATO TENERIFE La professione era ormai regolamentata, ma ulteriori disposizioni legislative tendevano a perfezionarne la normativa. Nel 1490, sotto Carlo VIII, apparve la prima ordinanza conosciuta che esigeva dall’aspirante avvocato, cinque anni di studio presso un’università e il titolo di laurea in utroque iure (diritto civile e canonico). Nel XIV secolo erano raggruppati in consiliariiproponentesadvocati novi.[senza fonte]

Età moderna e contemporanea

Abraham Lincoln fu un evidente esempio di avvocato che decise di entrare in politica

 

 

La figura venne ad essere disciplinata in modo diverso nei vari stati del mondo; in Italia nel corso degli anni è andata progressivamente crescendo una grande inflazione nel numero di avvocati: poco dopo la fine degli anni novanta del XX secolo, quando in Francia.
esercitavano solo ottomila avvocati sull’intero territorio nazionale, fu l’ex vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Giovanni Verde a dire che nella sola provincia di Napoli.
c’erano più avvocati che Oltralpe.
[senza fonte]

Quel paragone venne riesumato dal presidente reggente della corte d’Appello di Roma.

Claudio Fancelli, che alla cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario 2008 per inciso accolla lo sfascio del processo civile e penale all’«abnorme numero di avvocati» presenti nella città di Roma. In quell’occasione Fancelli non fece numeri, ma dichiarò.

Share Now

Related Post

blog-grid

AVVOCATO TEGUESTE

blog-grid

AVVOCATO TACORONTE

Leave us a reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. TIPOLOGIE DI DATI RACCOLTI Fra i Dati Personali raccolti da questo Sito, in modo autonomo o tramite terze parti, ci sono: Cookie, Dati di utilizzo, Email e Nome. Altri Dati Personali raccolti potrebbero essere indicati in altre sezioni di questa privacy policy o mediante testi informativi visualizzati contestualmente alla raccolta dei Dati stessi. I Dati Personali possono essere inseriti volontariamente dall’Utente, oppure raccolti in modo automatico durante l’uso di questo Sito. L’eventuale utilizzo di Cookie o di altri strumenti di tracciamento da parte di questo Sito o dei titolari dei servizi terzi utilizzati da questo Sito, ove non diversamente precisato, ha la finalità di identificare l’Utente e registrare le relative preferenze per finalità strettamente legate all’erogazione del servizio richiesto dall’Utente. Il mancato conferimento da parte dell’Utente di alcuni Dati Personali potrebbe impedire a questo Sito di erogare i propri servizi. L’Utente si assume la responsabilità dei Dati Personali di terzi pubblicati o condivisi mediante questo Sito e garantisce di avere il diritto di comunicarli o diffonderli, liberando il Titolare da qualsiasi responsabilità verso terzi. Modalità e luogo del trattamento dei Dati raccolti MODALITÀ DI TRATTAMENTO Il Titolare tratta i Dati Personali degli Utenti adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire l’accesso, la divulgazione, la modifica o la distruzione non autorizzate dei Dati Personali. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al Titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai Dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione) nominati anche, se necessario, Responsabili del Trattamento da parte del Titolare. L’elenco aggiornato dei Responsabili potrà sempre essere richiesto al Titolare del Trattamento. LUOGO I Dati sono trattati presso la sede operativa del Titolare. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare. TEMPI I Dati sono trattati per il tempo necessario allo svolgimento del servizio richiesto dall’Utente, o richiesto dalle finalità descritte in questo documento, e l’Utente può sempre chiedere l’interruzione del Trattamento o la cancellazione dei Dati. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO DEI DATI RACCOLTI I Dati dell’Utente sono raccolti per consentire al sito di fornire i propri servizi, così come per le seguenti finalità: Contattare l’Utente, Gestione indirizzi e invio di messaggi email, Interazione con social network e piattaforme esterne, Affiliazione commerciale, Commento dei contenuti, Gestione dei feed RSS e Statistica. Le tipologie di Dati Personali utilizzati per ciascuna finalità sono indicati nelle sezioni specifiche di questo documento. COOKIE POLICY Questo Sito fa utilizzo di Cookie. Con il presente documento, ai sensi degli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (codice privacy), nonché in base a quanto previsto dal Provvedimento generale del Garante privacy dell’8 maggio 2014, Tenerife Surprise 2017 S.L., titolare del trattamento, fornisce agli utenti del sito www.tenerifesurprise.it alcune informazioni relative ai cookie utilizzati. Per precisione vengono utilizzati i seguenti: Cookie Name Cookie Category Description Duration wordpress_ 2 WordPress cookie for a logged in user. session wordpress_logged_in_ 2 WordPress cookie for a logged in user session wordpress_test_ 2 WordPress cookie for a logged in user session wordpress_test_cookie 2 WordPress test cookie session wp-settings- 1 WordPress also sets a few wp-settings-[UID] cookies. The number on the end is your individual user ID from the users database table. This is used to customize your view of admin interface, and possibly also the main site interface. 1 year wp-settings-time- 2 WordPress also sets a few wp-settings-{time}-[UID] cookies. The number on the end is your individual user ID from the users database table. This is used to customize your view of admin interface, and possibly also the main site interface. 1 year wp-settings-time- 2 WordPress also sets a few wp-settings-{time}-[UID] cookies. The number on the end is your individual user ID from the users database table. This is used to customize your view of admin interface, and possibly also the main site interface. 1 year PHPSESSID 1 To identify your unique session on the website session SESS 1 To ensure that you are recognised when you move from page to page within the site and that any information you have entered is remembered. session cfduid 1 Used to identify individual clients behind a shared IP address and apply security settings on a per-client basis. Depending on the “Always Use HTTPs” configuration this cookie will be created either as secure or non-secure. More info at: https://www.cloudflare.com/privacypolicy/ session pk_id 3 This cookie determines if you are a new or returning visitor. This cookie is valid for 2 years. 2 years pk_ses 3 This cookie determines which pages you have visited on tenerifesurprise.it. The cookie is only valid during that specific visit. session IDE 4 Used by Google DoubleClick to record and report on user actions on the site after viewing or clicking one of the advertiser’s ads in order to measure the effectiveness of an advertisement and present targeted advertising to the user. 1 year fr 4 The cookie fr saves the browser id and an encrypted version of the Facebook identity of the user who has logged in. (used by Facebook) 2 month utma 4 Cookie that allows to establish the number of visits of a user on the site. (used by Google) 2 years utmb 4 cookie used to establish the duration of the visit on the site. (used by Google) 30 minutes utmc-utmb 4 Cookie used in union utmc_utmb to establish the duration of the visit on the site (used by Google) session utmt 4 Cookie utilizzato per stabilire il tipo della richiesta. (used by Google) 10 minutes utmz 4 Cookies that establish the origin of the Internet user (used by Google) 6 months DETTAGLIO COOKIES DI TERZE PARTI: Google L’informativa per la privacy policy di Google Analytics all’indirizzo: http://www.google.com/intl/en/analytics/privacyoverview.html L’informativa sull’utilizzo dei cookie da parte di Google disponibile all’indirizzo: http://www.google.com/intl/it/policies/technologies/cookies/ https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage È possibile disattivare la funzionalità di Google Analytics seguendo le istruzioni qui indicate: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it-IT Matomo cookies Tenerife Surprise utilizza lo strumento di statistiche open source Matomo (https://matomo.org/). Questo strumento offre a Tenerife Surprise informazioni sul modo in cui i visitatori utilizzano il sito Web di Tenerife Surprise e consente di migliorarlo. Usando Matomo, Tenerife Surprise elabora i dati stessi e non li fornisce ad altri. I dati raccolti sono archiviati in Italia in un ambiente crittografato. Gli indirizzi IP sono resi anonimi: le ultime 6 cifre dell’indirizzo IP non vengono mostrate o memorizzate. Tenerife Surprise non utilizza i cookie per identificare i visitatori, ma esclusivamente per migliorare il proprio sito web. Matomo utilizza i seguenti cookie sul tuo computer: _pk_id: questo cookie determina se sei un visitatore nuovo o di ritorno. Questo cookie è valido per 2 anni. _pk_ses: questo cookie determina quali pagine hai visitato su tenerifesurprise.it. Il cookie è valido solo durante quella specifica visita. OneSignal OneSignal fornisce un servizio gratuito per inviare notifiche agli utenti tramite browser. Al primo accesso al Sito all’utente è richiesto se vuole iscriversi o meno alla ricezione di notifiche da parte dei gestori del Sito. Potrebbe utilizzare cookie per riconoscere la tua utenza. https://onesignal.com/privacy_policy Facebook Facebook raccoglie le preferenze degli utenti. Per maggiori informazioni vi invitiamo a seguire il seguente link https://www.facebook.com/policy/cookies/ COSA SONO I COOKIE Un cookie è un piccolo file di testo creato sul computer dell’utente al momento in cui questo accede ad un determinato sito, con lo scopo di immagazzinare e trasportare informazioni. I cookie sono inviati da un server web (che è il computer sul quale è in esecuzione il sito web visitato) al browser dell’utente (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Opera, ecc.) e memorizzati sul computer di quest’ultimo; vengono, quindi, re-inviati al sito web al momento delle visite successive. Nel corso della navigazione l’utente potrebbe ricevere sul suo terminale anche cookie di siti diversi (c.d. cookies di “terze parti”), impostati direttamente da gestori di detti siti web e utilizzati per le finalità e secondo le modalità da questi definiti. TIPOLOGIE DI COOKIE UTILIZZATE DAL PRESENTE SITO Cookie del Titolare Il sito www.tenerifesurprise.itutilizza solo cookie tecnici e di terze parti, rispetto ai quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato. Modalità del trattamento Il trattamento viene effettuato con strumenti automatizzati dal Titolare. Non viene effettuata alcuna diffusione o comunicazione. CONFERIMENTO DEI DATI Fatta eccezione per i cookie tecnici strettamente necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner e di usufruire dei servizi di terze parti che comportano l’installazione di cookie. L’interessato può quindi evitare l’installazione dei cookie mantenendo il banner (astenendosi quindi dal chiuderlo cliccando sul tasto “Accetto e Chiudo”), nonché attraverso le apposite funzioni disponibili sul proprio browser. DISABILITAZIONE DEI COOKIE In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l’Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all’interno del proprio browser ed impedire ad esempio che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all’installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. L’utente può ottenere istruzioni specifiche attraverso i link sottostanti. Microsoft Windows Explorer Google Chrome Mozilla Firefox Apple Safari Opera La disattivazione dei cookie di terze parti è inoltre possibile attraverso le modalità rese disponibili direttamente dalla società terza titolare per detto trattamento, come indicato ai link riportati nel paragrafo “cookie di terze parti”. In caso di servizi erogati da terze parti, l’Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di opt out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa. Per avere informazioni sui cookie archiviati sul proprio terminale e disattivarli singolarmente si rinvia al link: http://www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte Ulteriori informazioni sul trattamento DIFESA IN GIUDIZIO I Dati Personali dell’Utente possono essere utilizzati per la difesa da parte del Titolare in giudizio o nelle fasi propedeutiche alla sua eventuale instaurazione, da abusi nell’utilizzo della stessa o dei servizi connessi da parte dell’Utente. L’Utente dichiara di essere consapevole che il Titolare potrebbe essere richiesto di rivelare i Dati su richiesta delle pubbliche autorità. INFORMATIVE SPECIFICHE Su richiesta dell’Utente, in aggiunta alle informazioni contenute in questa privacy policy, questo Sito potrebbe fornire all’Utente delle informative aggiuntive e contestuali riguardanti servizi specifici, o la raccolta ed il trattamento di Dati Personali. LOG DI SISTEMA E MANUTENZIONE Per necessità legate al funzionamento ed alla manutenzione, questo Sito e gli eventuali servizi terzi da essa utilizzati potrebbero raccogliere Log di sistema, ossia file che registrano le interazioni e che possono contenere anche Dati Personali, quali l’indirizzo IP Utente. INFORMAZIONI NON CONTENUTE IN QUESTA POLICY Maggiori informazioni in relazione al trattamento dei Dati Personali potranno essere richieste in qualsiasi momento al Titolare del Trattamento utilizzando le informazioni di contatto. RISOLUZIONE ONLINE DELLE CONTROVERSIE PER I CONSUMATORI Il consumatore residente in Europa deve essere a conoscenza del fatto che la Commissione Europea ha istituito una piattaforma online che fornisce uno strumento di risoluzione alternativa delle controversie. Tale strumento può essere utilizzato dal consumatore europeo per risolvere in via non giudiziale ogni controversia relativa a e/o derivante da contratti di vendita di beni e servizi stipulati in rete. Di conseguenza, se sei un consumatore europeo, puoi usare tale piattaforma per la risoluzione di ogni disputa nascente dal contratto online stipulato con il Titolare. La piattaforma è disponibile al seguente link http://ec.europa.eu/consumers/odr/. Il Titolare è disponibile a rispondere ad ogni quesito inoltrato via email all’indirizzo email pubblicato nel presente documento. ESERCIZIO DEI DIRITTI DA PARTE DEGLI UTENTI I soggetti cui si riferiscono i Dati Personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno degli stessi presso il Titolare del Trattamento, di conoscerne il contenuto e l’origine, di verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione, la cancellazione, l’aggiornamento, la rettifica, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte al Titolare del Trattamento. Questo Sito non supporta le richieste “Do Not Track”. Per conoscere se gli eventuali servizi di terze parti utilizzati le supportano, consulta le loro privacy policy. MODIFICHE A QUESTA PRIVACY POLICY Il Titolare del Trattamento si riserva il diritto di apportare modifiche alla presente privacy policy in qualunque momento dandone pubblicità agli Utenti su questa pagina. Si prega dunque di consultare spesso questa pagina, prendendo come riferimento la data di ultima modifica indicata in fondo. Nel caso di mancata accettazione delle modifiche apportate alla presente privacy policy, l’Utente è tenuto a cessare l’utilizzo di questa Applicazione e può richiedere al Titolare del Trattamento di rimuovere i propri Dati Personali. Salvo quanto diversamente specificato, la precedente privacy policy continuerà ad applicarsi ai Dati Personali sino a quel momento raccolti. INFORMAZIONI SU QUESTA PRIVACY POLICY Il Titolare del Trattamento dei Dati è responsabile per questa privacy policy.

Chiudi